Dalla Toscana alla Silicon Valley, ecco 10 startup innovative

Dalla Toscana alla Silicon Valley, ecco 10 startup innovative

Cibo, viaggi, robotica, finanza. Le idee, quando sono buone e innovative, non hanno confini. L’acceleratore d’imprese Digital-Hub Certificato MISE ha messo in vetrina dieci startup nel primo “Investor Day” della Toscana.

Parlare d’innovazione significa parlare di persone, d’idee, di sostenibilità e soprattutto di futuro. La Toscana questo lo sa bene, tant’è che il valore culturale delle sue università e dei centri di ricerca che qua hanno sede fanno della regione un punto di riferimento nazionale. Eppure tutte queste competenze non sempre trovano riscontro sul numero di startup presenti sul territorio. Con 667 imprese emergenti, la Toscana è infatti ottava tra tutte le regioni italiane. Una posizione di tutto rispetto che però può essere (anche) migliorata. Anche perché, sia chiaro, le startup sono molte di più, ma non sempre se ne conosce l’esistenza.

Cosa manca, quindi? “Innanzitutto occorre accendere i riflettori sul territorio” spiega Silvia Marchini, responsabile relazioni con le imprese e le startup del Polo tecnologico di Navacchio“La Toscana ha un’offerta d’innovazione eccellente, ma spesso non c’è aggregazione”. È anche per questo che sono nate iniziative come il primo “Digital-Hub Investor Day”. Sono state invitate a presentarsi ben dieci diverse startup, che poi hanno potuto incontrare e parlare con gli investitori.

 

Gli “investor day” (dopo Navacchio, altri ne seguiranno nei poli tecnologici di Lucca e Pontedera) hanno appunto lo scopo di supportare le startup nella raccolta fondi. Le risorse non sono utili solamente a sostenere in modo generico l’idea d’impresa. “Affinché una startup possa davvero decollare, infatti, occorre investire anche in test e ricerche di mercato” ha spiegato Antonio Procopio, CEO di Digital-Hub.

 

Ma non è finita qui. A cinque delle startup che hanno partecipato a questa prima giornata promossa da Digital-Hub insieme a molti altri partner è stato inoltre assegnato un premio che, di fatto, rappresenta più che altro una straordinaria opportunità: un biglietto per trascorrere cinque giorni nella Silicon Valley. “Non si tratta di un viaggio di piacere o di una vacanza, ma la possibilità di partecipare al Silicon Valley Global Innovation Summit in programma il prossimo aprile. Là incontreranno decine di potenziali investitore” ha tenuto a chiarire Salvatore Rosania, direttore di Startup Grind di Pisa e Lucca. A volare in California saranno TripForDogSciallamiCocoonersThe Big Breath e Proxima Robotics“Dato che sono tutte meritevoli, cercheremo di portare in Silicon Valley anche le altre startup che si sono presentate a questo primo investor day” ha chiosato infine Rosania. Promessa mantenuta!

0 thoughts on “Dalla Toscana alla Silicon Valley, ecco 10 startup innovative

Lascia un commento